Coronavirus: bene sospensione sfratti. Il Comune di Ladispoli appoggia la richiesta di contributo

0
61

“Dopo la sospensione degli sfratti dobbiamo ottenere un altro risultato: l’incremento del fondo contributo affitto e la sua erogazione diretta senza bandi”

Coronavirus: bene sospensione sfratti. Il Comune

di Ladispoli appoggia la richiesta di contributo

 

Affitto straordinario per evitare centinaia di sfratti per morosità proposta dall’Unione Inquilini. L’Unione Inquilini della Provincia di Roma ha chiesto, nei giorni scorsi, al Sindaco Grando di appoggiare la richiesta della segreteria nazionale di incrementare di 200 milioni di euro ed erogare rapidamente il fondo per gli affitti. Dall’inizio di questa pandemia ed a seguito del decreto del Consiglio dei Ministri del 22 Marzo, nella maggior parte dei casi, famiglie intere non hanno potuto continuare a svolgere il proprio lavoro da casa e molti altri in assenza di lavoro fisico non percepiranno nemmeno uno stipendio. Sono moltissime le richieste di informazioni e di assistenza che arrivano in questi giorni, da parte di inquilini, preoccupati per come riusciranno a fronteggiare i costi delle loro case in affitto. La previsione, per molti, di trovarsi in una situazione di morosità non riesce a dare la giusta tranquillità per affrontare con responsabilità questo momento delicato, che già mette a dura prova la stabilità familiare. Dopo la sospensione degli sfratti dobbiamo ottenere un altro risultato: l’incremento del fondo contributo affitto e la sua erogazione diretta senza bandi. Necessari subito 200 milioni di euro e prevedere la possibilità di presentare domande on line con documentazione attestante situazione di riduzione economica a seguito di emergenza sanitaria Covid-19, contratto registrato e dichiarazione proprietario di morosità a partire dal mese di marzo. Possibilità di erogazione contributo DIRETTO tramite Iban. Dobbiamo evitare che centinaia di famiglie in locazione cadano nel baratro degli sfratti per morosità e che i proprietari in particolare quelli a basso reddito debbano rinunciare ad una entrata per alcuni importante. L’Unione Inquilini si è già attivata nei confronti del Governo e dei gruppi parlamentari affinché nel decreto legge Cura Italia o nel prossimo decreto legge previsto per aprile sia previsto questo contributo necessario e indispensabile. In una nota Il Sindaco Grando e il Consigliere Quintavalle dichiarano: “non possiamo che far nostra la richiesta dell’Unione Inquilini. L’emergenza sanitaria è già degenerata in una pesante crisi socio-economica che sta rischiando di gettare sul lastrico milioni di italiani.” Concludono dicendo “dal governo ci aspettiamo misure immediate e più consistenti a sostegno delle famiglie, del mondo del lavoro, in particolare delle partite iva”

Unione Inquilini Provincia di Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here