Nel territorio tre postazioni fisse per i tamponi

Asl RM4: una presso l’ospedale Padre Pio di Bracciano, una al porto di Civitavecchia e una al poliambulatorio di Capena

 

Presso la Asl Roma 4 da qualche giorno sono operative tre postazioni fisse per sottoporre a tampone i cittadini selezionati dal Dipartimento di Prevenzione. Le postazioni attualmente si trovano al porto di Civitavecchia, presso l’ospedale di Bracciano ed il poliambulatorio di Capena, dove è stata possibile l’effettuazione di circa circa 200 tamponi con grande risparmio di tempo e risorse. Questa soluzione innovativa consente ai pazienti di recarsi dal proprio domicilio, muniti di apposita autorizzazione, presso uno dei centri, dove senza scendere dalla macchina, vengono sottoposti a tampone orofaringeo da parte del personale sanitario. Visto il successo, entro questa settimana verrà aperta una nuova postazione anche presso il poliambulatorio di Ladispoli, dove si è in attesa di una tenda dall’ARES 118. Per i pazienti sintomatici e/o impossibilitati a raggiungere le postazioni, prosegue il servizio di tamponi presso la propria abitazione. Si raccomandano i cittadini di seguire le regole che sono state dettate per contenere il contagio da Covid 19. Restate a casa e mantenete sempre la distanza di sicurezza quando uscite per questioni di prima necessità.

 

I dati della Asl RM 4

In uno studio del Seresmi è stato fornito il dettaglio Asl per Asl aggiornato al 30 marzo sul modo in cui i casi di Coronavirus sono stati gestiti. In questo senso emerge che la Asl Roma 4 presenta dati abbastanza bassi rispetto alla media regionale su diverse voci, tranne una: la gestione domiciliare dei pazienti positivi. In particolare sono 191 in tutto che corrispondono al 64,1% di tutto il Lazio. Quindi significa che nel territorio di competenza dell’Azienda – vastissimo peraltro, visto che parte da Civitavecchia, tocca Cerveteri e Ladispoli, arriva al confine con Fiumicino, comprende tutti i comuni del Lago fino alla zona cassia-flaminia – la stragrande maggioranza dei positivi sta trascorrendo la quarantena in relativa tranquillità. Gli altri dati, sempre confrontati con quelli regionali delle altre Asl, vedono la Roma 4 con 60 pazienti in ricovero ordinario (corrispondenti al 20,1% regionale), 4 in Terapia Intensiva (1,3%), 14 guariti clinicamente (4,7%) e 7 (il 2,3%) quelli guariti virologicamente. Infine i decessi sono 22 (il 7,4%). In totale i casi trattati dalla Asl Roma 4 sono 298 ossia il 10,2% del Lazio.