Coronavirus, guanti e rifiuti in strada nelle città di Ladispoli e Santa Marinella

0
57

L’SOS lanciato nelle città del comprensorio

Coronavirus, guanti e rifiuti in strada

nelle città di Ladispoli e Santa Marinella

 

Non bastavano gli scarti organici abbandonati ai bordi delle strade, mucchi di sacchi neri, rifiuti plastici coperti da teli, materiali ingombranti come frigoriferi, vasche e sanitari ammassati tra i calcinacci, a fare da cornice alla città di Santa Marinella e Ladispoli, negli ultimi giorni ad aggiungersi anche guanti e mascherine gettate all’esterno dei supermercati. Le città stanno continuando a vivere nell’indifferenza delle persone anche in un momento così delicato, in tempi di coronavirus, quando si dovrebbe rimanere a casa ed uscire solo ed esclusivamente in casi di emergenza o di necessità e per lavoro, evitando di creare problemi al prossimo. Ma anche questa volta c’è chi una volta acquistati generi alimentari, toglie i guanti indossati per tutta la durata della spesa, gettandoli in strada, accanto alla propria auto, nel parcheggio o presso l’ingresso del locale. Episodio simile e ormai all’ordine del giorno è accaduto anche in altre città del comprensorio, come a Ladispoli, dove qualcuno ha pensato di buttare i guanti appena utilizzati nel parco presso il centro commerciale del Cerreto. “La situazione sta sfuggendo di mano”. Cittadini sempre più indignati. (Baraondanews.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here