Coronavirus, nel Lazio si conferma il trend in calo dei contagi e dei decessi

“Oggi registriamo un dato di 122 casi di positività e un trend in frenata al 2,6% e in calo anche i decessi che sono 6 nelle ultime 24h. Aumentano invece i guariti: 29 unità nelle ultime 24 arrivando a 749 totali, e le persone che escono dalla sorveglianza domiciliare. Il tasso di letalità è tre volte inferiore alla Lombardia. La percentuale dei decessi infatti rispetto al totale dei contagiati nel Lazio è pari al 5,7% tra i dati più bassi d’Italia (Lombardia 18,4%). La lotta all’epidemia non si ferma anche a Pasqua e Pasquetta e voglio ringraziare tutti gli operatori sanitari per lo straordinario impegno”. Lo dichiara l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, in merito all’emergenza coronavirus. “Il 14 aprile si concludono le misure restrittive per i Comuni di Fondi, Contigliano e Nerola – aggiunge – Per quanto riguarda il MOF – mercato ortofrutticolo di Fondi verranno mantenuti i controlli agli accessi. Proseguono i tamponi al carcere di Rebibbia dove ne sono stati eseguiti ulteriori 70 tutti negativi, positiva invece un’operatrice appartenente al cluster iniziale, assente dall’istituto penitenziario già da 14 giorni. Una donna incita è stata trasferita dal Selam Palace al Policlinico Gemelli. Prosegue sorveglianza sanitaria della struttura e la situazione è sotto controllo. Proseguono i controlli a tappeto nelle case di riposo e nelle RSA su tutto il territorio”.