Coronavirus, dopo un mese ancora non è guarita Giovanna Pancheri, giornalista di Sky Tg24

“Speravo di poter comunicare la mia completa guarigione. Non è così, sono ancora alle prese con il Covid-19”. Giovanna Pancheri, corrispondente di Sky Tg24 dagli Stati Uniti, con un video pubblicato su Instagram spiega di aver contratto il coronavirus. La giornalista si è appena sottoposta al secondo tampone che ha dato ancora esito positivo. “Sono rientrata dagli Stati Uniti circa un mese fa, ho cominciato ad avvertire i primi sintomo il 18-19 marzo. Ho fatto il tampone il 23 ed è arrivata la diagnosi che, sul momento, sembra quasi una sentenza. Fortunatamente questa malattia si può superare, io ho avuto sintomi tutto sommato lievi se confrontati con le storie drammatiche che arrivano dal paese”, dice. “Ci sono sintomi che sono una spia importante. Uno su tutti, la perdita dell’olfatto: se vi succede, lo capite. Non riuscivo a sentire nessun odore, non sentivo il bagnoschiuma sotto la doccia, non sentivo il limone, l’alcol puro”, aggiunge. “E’ una malattia molto debilitante anche se arriva con sintomi lievi. Penso di aver superato la fase più difficile e dura, spero di avere un risultato diverso dal prossimo tampone. Sono l’esempio vivente di una serie di cose. L’isolamento funziona: quando sono tornata dagli Stati Uniti, l’isolamento non era obbligatorio. Ho deciso autonomamente di farlo e ho salvato la mia famiglia, è fondamentale rispettare queste regole”, evidenzia.