Massa Carrara, la procura ha indagato 17 persone nell’ambito dell’inchiesto sul crollo del ponte di Albiano Magra

La procura di Massa (Massa Carrara) ha iscritto nel registro degli indagati 17 persone nell’ambito dell’inchiesta sul crollo del ponte di Albiano Magra e ha chiesto al gip di effettuare un incidente probatorio per determinare la causa del crollo. Inoltre, la stessa procura ha chiesto la nomina di un perito per delineare i profili di responsabilità. E’ quanto si apprende da fonti inquirenti. Al momento l’ipotesi di reato dell’inchiesta è disastro colposo. Tra i 17 indagati ci sono dirigenti e tecnici di Anas e Provincia, enti che in periodi diversi hanno gestito la manutenzione del ponte. Circa due anni fa il ponte dalla Provincia di Massa Carrara è rientrato sotto la competenza di Anas. Nel crollo, l’8 aprile scorso, sono rimasti feriti due uomini in transito sui loro furgoni. Oltre al reato di crollo e disastro colposo, nel fascicolo della procura apuana si ipotizza anche quello di lesioni.