Coronavirus, a Roma e provincia hanno riaperto il 70 per cento delle librerie

Hanno riaperto oltre il 70% delle librerie a Roma e provincia con un afflusso al di là delle aspettative, nel primo giorno di fine lockdown per i librai della Capitale, il 20 aprile. I libri più richiesti sono stati quelli di Luis Sepùlveda, morto il 16 aprile. E’ stato così raggiunto nel primo giorno di apertura “quasi un livello di incassi pari ad una giornata media dello stesso mese dell’anno precedente”. E’ la fotografia che viene fuori da una prima indagine dell’Associazione Librai Italiani Confcommercio di Roma e provincia. “Ieri è stata una giornata emozionante – commenta il presidente di Ali-Confcommercio Roma Alessandro Alessandroni – c’è stato un afflusso sopra le aspettative, malgrado la giornata di pioggia, la riapertura è stata apprezzata dalla nostra clientela che lo ha dimostrato con un acquisto, aggiungendo anche parole solidali e di ringraziamento nei confronti delle nostre librerie”.