Coronavirus, dopo quasi due mesi di chiusura riapre il cimitero di Bari

Dopo quasi due mesi di chiusura per l’emergenza coronavirus, decine di persone hanno raggiunto questa mattina il cimitero di Bari riaperto oggi grazie all’ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Per evitare assembramenti e permettere un flusso ordinato la polizia locale presidia l’accesso e i viali all’interno del cimitero. Le verifiche si stanno concentrando soprattutto vicino alle bancarelle dei fiorai, dove si sono formate le file per gli acquisti. I cimiteri potranno restare aperti sino al 17 maggio. Il Comune valuta la possibilità che all’interno della necropoli vi siano dei volontari della Protezione civile con il compito di assicurare le condizioni minime di sicurezza per i cittadini. Per i visitatori, che dovranno essere necessariamente muniti di guanti e mascherina, potranno essere previste delle limitazioni all’ingresso dovute all’eccessiva affluenza.