Coronavirus, la situazione del 30 aprile: morti in calo 285 (ieri 323) per un totale di 27.967, contagi in diminuzione 101.551 e guariti in aumento a 75.945

Quasi 28mila morti in Italia per coronavirus. Secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 285 decessi. Il totale arriva a 27967. I guariti sono 75945, con un incremento record di 4693 rispetto a ieri. I casi attualmente positivi sono 101551, con una diminuzione di 3106 rispetto alle cifre precedenti. In isolamento domiciliare 81708 persone, mentre 18149 sono ricoverate con sintomi e 1694 (-101) sono in terapia intensiva: tutti dati in discesa rispetto a ieri. Sale a 75.732 (+598) il numero di positivi al coronavirus in Lombardia. In calo il numero di decessi, +93 in 24 ore per un totale di 13.772 (ieri erano stati 104). In calo anche il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva: 605 (-29) mentre quelli ricoverati non in terapia intensiva ammontano a 6.834 (-286). I pazienti dimessi sono invece 51.166 (+819) mentre i tamponi effettuati ammontano a 376.943 (+11.048). Si tratta di “dati positivi”, ha sottolineato il vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala, durante una diretta Facebook. “Chiaramente vanno letti in un trend e il trend è positivo – ha aggiunto Sala – nel senso che scendono chiaramente i contagi. L’Iss ha accertato oggi che il contagio in tutte le Regioni è inferiore a 1 e i dati su questo ci vengono in conforto. Ci prepariamo a scendere sotto le 600 terapie intensive, significa che è meno grave in questo momento l’aggressione del virus alla nostra popolazione”.