Mascherine abbandonate sulla spiaggia, la rabbia di Roberto D’Amico: “Vergogna”

0
69

 

Il noto surfista ladispolano stigmatizza l’inciviltà di chi abbandona rifiuti (soprattutto speciali) sugli arenili

Amarezza e delusione nelle parole di Roberto D’Amico, il noto surfista ladispolano che ha fotografato una vera e propria distesa di rifiuti abbandonati sulla spiaggia di Ladispoli. Tra questi, anche diverse mascherine: un rifiuto speciale, che va trattato sempre come fosse infetta e smaltita con le cautele del caso. Ricordiamo infatti che guanti e mascherine monouso vanno sempre gettate nell’indifferenziata e non nella plastica. Queste le parole di Roberto D’Amico che, come sempre, si affida ai propri profili social per sensibilizzare il rispetto per l’ambiente: “Ma stiamo scherzando?! Ed io che credevo nel buon senso… L’unico rifiuto che per lo meno ne raccoglieva altri é stato rimosso, dopo due settimane di libertá il nostro lungomare é tornato a FARE SCHIFO! Ma il vero virus chi é? a casa vostra buttate le cose a terra? L’efficienza delle forze dell’ordine si é fatta vedere durante la quarantena, con multe salate nessuno trasgrediva giusto? Secondo voi questo non é un reato? Speravo che questo momento di pausa facesse riflettere ma a quanto pare non é cosí. Sono felice di raccogliere vecchi detriti che purtroppo sono finiti in mare, sono invece schifato al pensiero di dover raccogliere sporcizia “fresca fresca” dei vostri aperitivi o bei momenti. Mettetevi una mano sulla coscienza che ci rimettiamo tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here