Ramazzotti in Consiglio comunale: “Troppi ‘perché’ senza risposta”

Il consigliere Lamberto Ramazzotti interviene in merito allo svolgimento del Consiglio Comunale di martedì scorso: “Sei ore di consiglio comunale, in aula eravamo  9 e gli alzatori di mano ed il Sindaco in video conferenza. Ecco quanto ho detto in sintesi: 1) se è vero avendo io notizie quasi certe che alcuni (pochi, 2)  volontari della protezione civile abbiano ricevuto somme non indifferenti, ho tenuto a sottolineare che sono Volontari. 2) se risulta che nei buoni spesa fino a 400 euro a famiglia, circa 2000 persone con autocerticazione vi siano persone alle quali non era dovuto, a noi sono pervenute indicazioni serie, quali controlli ha fatto o sta facendo il comune, ho chiesto elenco, e se individuati i disonesti vengano segnalati alla Guardia di Finanza. Un consigliere di maggioranza, forse non rendendosi conto di quanto diceva, ha esternato con frase NOI ABBIAMO ecc,, io con veemenza ho replicato che nessun politico per legge (voto di scambio) poteva partecipare alla lista dei riceventi il bonus, in quanto detto compito compete al dirigente e basta. Panico… Ho anche detto (tutto registrato) che una volta individuati i disonesti escano fuori i nomi dei politici che hanno permesso ciò, ho ripetuto che non mollo. 3) parlando di Campo di Mare ho detto ancora una volta perché non viene chiesta alla soc Ostilia la IMU sui suoi terreni che dal 2017  hanno avuto una perimetrazione per una variante per 1200 appartamenti circa (226000mc), la legge impone che con una adozione di un terreno da agricolo a edificabile l’ IMU va calcolata non come terreno agricolo ma come valore di mercato (sono milioni), aggiungendo che se non richiesti dopo 5 anni non sono dovuti. Ho detto del muretto sulla spiaggia fatto dal comune nel 1980 con denaro pubblico delimitazione di tecnico comunale, perché il comune non si è inserito nella causa vinta dalla soc Ostilia, poteva il comune procedere per usucapione. Ho detto che, tornando il confine al muretto, gli stabilimenti essendo in area demaniale sono abusivi, come può il comune rilasciare una licenza di commercio su immobili abusivi? Ho detto perché il comune non si è inserito nel fallimento Ostilia (tante volte da noi richiesto) visto che deve al comune qualche milione per opere in danno? Perché il comune ha preso la strada via dei Navigatori dove va a spendere circa 800 mila euro, quando detta strada rientra nella perimetrazione della variante Ostilia, a carico della stessa come opera di urbanizzazione primaria per legge? TROPPI PERCHÉ SENZA RISPOSTA. Ho chiesto altresì se è vero come riportato dalla stampa che il comune ha perso una causa e deve risarcire 3 milioni di euro (molte volte in consiglio chiedevo di questa causa) anche qui nessuna risposta”.