Coronavirus, il bilancio del 23 maggio: decessi in calo 119 (totale: 32.735), positivi 57.752, pazienti dimessi: 138.840

terapia intensiva
Sono 119 le vittime del coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia. In totale i morti salgono così a 32.735. Venerdì l’aumento era stato di 130 vittime. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile. Le persone positive sono 57.752 in Italia, 1.570 meno di venerdì, quando il calo era stato di 1.638. Sono saliti a 138.840 i guariti e i dimessi per il coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a venerdì di 2.120. Venerdì l’aumento era stato di 2.160. I pazienti ricoverati sono 572 in terapia intensiva per Coronavirus, 23 meno di venerdì. Di questi, 199 sono in Lombardia, otto meno di venerdì. I malati ricoverati con sintomi sono invece 8.957, con un calo di 262 rispetto a venerdì, mentre quelli in isolamento domiciliare sono 48.485, con un calo di 1.285 rispetto a venerdì. In Lombardia sale il numero di casi da inizio pandemia, con 441 positivi al coronavirus accertati oggi su un totale di 17.191 tamponi. Il totale si porta a 86.825, mentre gli attualmente positivi scendono a 25.630 (-303). Risale il rapporto tra positivi e tamponi giornalieri, che si porta a 2,6%. I guariti nelle ultime ventiquattro ore sono stati 688, i morti 56. Sono i dati dell’ultimo bollettino della Regione Lombardia.
I posti occupati in terapia intensiva da pazienti Covid-19 scendono sotto la soglia dei 200. Nelle ultime ore si sono liberati altri otto posti letto, portando il totale a 199. I ricoverati meno gravi, invece, sono due in meno rispetto a ieri, per un totale di 4.026 ricoveri non in rianimazione. “I dati di oggi segnano un leggero incremento della percentuale tra i tamponi effettuati e i casi risultati positivi, ma indicano anche il raggiungimento di un traguardo davvero importante: siamo scesi sotto la simbolica cifra delle 200 terapie intensive. Il numero dei ricoveri in questi reparti è di 199 casi. Aumentano anche i guariti, numeri da valutare sempre nel medio periodo con la raccomandazione di continuare a rispettare le regole per non vanificare l’eccezionale comportamento mantenuto fin qui” ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, commentando i dati odierni. Tra i nuovi positivi “contiamo 108 tamponi riguardanti operatori sanitari e ospiti delle Rsa, un numero più alto rispetto alla stessa casistica degli ultimi giorni. La diffusione del contagio fra la popolazione rimane quindi stabile” ha precisato Gallera.