Lettera aperta: “Giuseppe Grando,la tua umanità ti rende onore, grazie!”

0
19

Quando un uomo si inoltra nell’umanità vede la sofferenza, la tocca con le proprie mani e inevitabilmente viene toccato. Il cuore gli si stringe, gli occhi diventano lucidi, e la commozione prende il sopravvento. Questo avviene agli uomini buoni, ed è ciò che è successo a Giuseppe Grando, la sua forza d’animo e la sua voglia di umanità lo hanno toccato. Le emozioni sono state talmente grandi che lo hanno sopraffatto. La stanchezza pian piano si è appropriata del corpo e della mente perché lui non si è mai fermato, non si ferma, è così. Lui è sempre pronto e super attivo, è lecito un momento di stanchezza che soprattutto non è fisica ma emotiva. Vedere persone, famiglie, che non riescono a terminare o a non fare la spesa, lo ha riempito di rabbia, il pensiero di non riuscire ad aiutare solo una di queste persone lo ha fatto sentire impotente di fronte alla sofferenza delle persone. La rabbia e l’impotenza sono sfociate in un pianto liberatorio che gli ha dato modo di riflettere e lo ha caricato di forza e volontà per andare avanti, per non mollare, e di proseguire nella missione designatosi. Anche con il cuore che gli si stringe in petto lui va avanti con amore, con umanità e con orgoglio. Sii fiero di ciò che stai e state facendo. Lasciali parlare coloro che non hanno altro da fare. Il Signore ci guarda e i bimbi ci sorridono, questo è l’importante. Grazie Giuseppe Grando!
Conte Franco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here