Coronavirus, nel Brasile oltre 700mila contagi: crescono le proteste contro il presidente Bolsonaro

presidente bolsonaro, brasile
Il Brasile supera i 700 mila casi di Covid-19 dall’inizio della pandemia: sono 707.412 in totale, secondo dati del ministero della Salute. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono stati 15.645, mentre le vittime nello stesso periodo sono state 679, per un totale di 37.134. Ai dati nazionali mancano quelli di due stati: Santa Catarina e Alagos. L’Oms ha rivolto un appello al governo brasiliano affinché mantenga la propria trasparenza in relazione alla pubblicazione dei casi di Covid-19, nella speranza che la “confusione” nella divulgazione dei numeri ufficiali venga risolta: lo rende noto il corrispondente da Ginevra del portale di notizie Uol, Jamil Chade. “È molto importante che il messaggio di trasparenza sia coerente”, ha affermato Michael Ryan, direttore delle operazioni dell’Oms. Da venerdì scorso, l’esecutivo di Jair Bolsonaro ha cambiato il criterio di conteggio delle vittime da coronavirus, cessando di divulgare il numero complessivo e limitandosi a pubblicare solo i nuovi casi quotidiani. Secondo l’Oms, la regione latinoamericana non ha ancora raggiunto il picco dei contagi e la crisi qui è la “più complessa” mai registrata dall’inizio della pandemia.