Coronavirus, tensione tra Pechino e Camberra: La Cina consiglia ai propri cittadini di non recarsi in Australia

Continua la tensione tra Cina e Australia innescata dalla crisi del coronavirus. Il ministro dell’Istruzione cinese ha chiesto agli studenti di riconsiderare l’idea di trasferirsi in Australia o di tornarvi per finire un percorso di studi a causa di una serie di episodi di “discriminazione contro gli asiatici durante la pandemia”. Lo riporta il Guardian. In un comunicato il ministero chiede agli studenti di “valutare il rischio” e “fare molta attenzione”. Qualche giorno fa Pechino ha minacciato un boicottaggio di beni e prodotti australiani e il ministero del Turismo ha emesso un’allerta sui viaggi in Australia per il rischio di attacchi razzisti. L’Australia è stato il primo Paese a chiedere un’indagine indipendente sulla diffusione del Covid-19 e ha criticato a più riprese il governo di Pechino per la gestione delle proteste ad Hong Kong.