Santa Severa: No degli operatori all’isola pedonale

 

Turismo a rischio. L’On Alessandro Battilocchio insieme ai consiglieri comunali, hanno incontrato alcuni piccoli imprenditori e commercianti del luogo

 

di Alberto Sava

 

Nel week end agenda di lavoro intensa per l’on Alessandro Battilocchio, impegnato in queste ore nella maratona (ancora in corso) alla Camera sulla discussione dell’Aula per il Dl Scuola. Sul dibattito in corso a Montecitorio, Alessandro Battilocchio ha denunciato il permanere di uno stato di incertezza e confusione: “Il ministro Azzolina – ha affermato il deputato azzurro – non ha ascoltato l’opposizione, ma soprattutto non ha ascoltato docenti e studenti”. Ieri nel primo pomeriggio l’on Battilocchio, alternando gli impegni d’Aula a quelli sul territorio, dopo aver lasciato Montecitorio è giunto a Santa Severa, insieme ai consiglieri comunali di centrodestra Bruno Ricci e Massimiliano Calvo, per confrontarsi con alcuni operatori turistici e commercianti del luogo e raccogliere timori e consensi, in merito alla paventata istituzione di un’isola pedonale nel centro della rinomata frazione. Allarmati dalle voci, pur plaudendo all’iniziativa in generale, gli stessi ritengono che il progetto debba essere oggetto di attenta valutazione, oltre al dovuto confronto con gli esercenti locali, soprattutto in questo periodo delicato di crisi e difficoltà economiche e lavorative dovute alla pandemia ed alla conseguente normativa che mette già a dura prova l’economia del luogo, fatta di famiglie e piccole aziende che vivono di turismo. Condividendo le finalità dell’iniziativa, si desidera porre l’attenzione sul momento storico, forse non il migliore per l’attuazione frettolosa dell’idea di chiusura, sulle difficoltà e le conseguenze di scelte azzardate in merito al circuito, da ben valutare, e magari ridurre l’area di chiusura rispetto alle ipotesi paventate, contenendo inizialmente orari e giorni in cui effettuarla, suggerendo di sperimentarla preventivamente. Non ultima la necessità di provvedere in periodo di caos estivo all’individuazione e predisposizione di aree di parcheggio adeguate e navette per agevolare ed assistere i turisti ed i villeggianti. Simili considerazioni e attenzioni per valutare gli effetti della zona pedonale proposta anche per il centro di Santa Marinella.