Coronavirus, il bilancio del 18 giugno: 66 decessi (34.514), positivi 23.101 e pazienti dimessi 180.544

Tabella-18-giugno
Coronavirus, sono 66 i morti di oggi in Italia. Le vittime salgono a 34.514. Il 64% dei nuovi casi è in Lombardia, sono 4 regioni a zero contagi. I ricoverati con sintomi sono 2.867, 246 in meno di ieri. In terapia intensiva sono 168, 5 in meno di ieri.
Lazio: “Oggi registriamo un dato di 9 casi positivi e di questi nessun caso è riferibile ad un focolaio. Tutti i casi sono scollegati tra loro. Sono stati 4 i decessi nelle ultime 24 ore, mentre sono stati 47 i guariti nelle ultime 24 ore raggiungendo un totale complessivo di 6.167 che sono ormai sei volte il numero degli attuali positivi”. A fare il punto è l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato, in una nota, al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle asl e aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù. “Proseguono le attività per i test sierologici sugli operatori sanitari e le Forze dell’ordine”.
Lombardia: i morti dall’inizio dell’emergenza coronavirus sono complessivamente 16.516 in Lombardia, +36 nelle ultime 24 ore. E’ quanto emerge dai dati diffusi dalla Regione Lombardia. Il totale complessivo dei positivi riscontrati in Lombardia dall’inizio della pandemia a oggi sono 92.518, i nuovi casi sono 216 di cui 54 a seguito di test sierologico (percentuale fra tamponi effettuati e nuovi casi positivi è all’1,9%). Attualmente i positivi sono 14.647 (-325). “Fra i positivi di oggi, 54 casi sono determinati da una positività al test sierologico, con una sintomatologia risalente ad oltre due settimane fa. Inoltre, 11 riguardano gli ospiti nelle Rsa e cinque gli operatori sanitari. Continua il calo dei pazienti ricoverati nei reparti di degenza ordinaria, che si assestano a quota 1.673 (-123 rispetto a ieri) mentre le terapie intensive registrano una situazione di stallo sostanziale (+1, pari a 60 posti occupati, ndr)”. Lo ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, commentando i dati di oggi.