Guerra in Libia, la Turchia critica duramente la Francia: “Non fa che perseguire i propri interessi con una mentalità distruttiva”

il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu
In Libia “la Francia, che Macron guida, o meglio in questo momento non riesce a guidare, non fa che perseguire i propri interessi con una mentalità distruttiva” e “cerca di rafforzare la presenza della Russia” nonostante sia un membro della Nato. Lo ha detto il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, replicando così alle accuse di ieri del presidente francese, secondo cui Ankara avrebbe una “responsabilità storica e penale” per la sua condotta in Libia.