L’orgoglio Usa: nel mese di maggio creati 4,8 milioni di nuovi posti di lavoro

In ripresa l'economia Usa nel mese di maggio
L’economia Usa ha creato 4,8 milioni di posti a maggio, nonostante la crisi da coronavirus, dopo il sorprendente rialzo di 2,5 milioni di unità a maggio. Tuttavia non sarà facole recuperare i circa 22 milioni di posti persi finora, dopo il crollo record di 20,5 milioni di addetti ad aprile. Il dato è superiore alle stime degli analisti che si aspettavano un rialzo di 3 milioni di unità. Il tasso di disoccupazione (calcolato su una diversa base statistica) frena all’11,1%, contro il il 13,5% di maggio e il 14,7% di aprile e un atteso 12,3%.  Le richieste di nuovi sussidi settimanali di disoccupazione negli Usa si attestano a 1,42 milioni. Il dato è superiore alle attese degli analisti si aspettavano 1,35 milioni nuove domande. La settimana scorsa le richieste erano state 1,48 milioni. I nuovi sussidi sono in costante calo dal picco di 6,867 milioni toccato a marzo ma il declino procede più lentamente del previsto.