Senato, sono consultabili da oggi gli atti desecretati delle commissioni sul sequestro Moro e sulla strage di Ustica

Nelle foto grande il relitto del Dc9 Itavia abbattuto nel 1980 e nel riquadro l'ex presidente del Consiglio Aldo Moro
Saranno consultabili già da oggi gli atti desecretati delle commissioni di inchiesta presiedute da senatori che hanno operato fino al 2001, come deciso dal Consiglio di presidenza del Senato. Si tratta innanzitutto della documentazione della commissione Stragi, istituita nella decima, undicesima, dodicesima e tredicesima legislatura, con all’interno i Gruppi di lavoro su Ustica e su vicende relative all’Alto Adige. Si potrà poi accedere agli atti della commissione Moro dell’ottava legislatura.
Ma ci sarà poi anche l’opportunità di conoscere l’attività di altri organismi bicamerali che hanno operato in anni più lontani e sui quali vengono accesi meno i riflettori della cronaca. Si tratta in particolare delle commissioni Anonima banchieri (terza legislatura); sul disastro del Vajont (quarta legislatura); sulle Armi (settima e ottava legislatura); sull’Aima (dodicesima legislatura); e sulla Federconsorzi (tredicesima legislatura).