Roma, sei persone indagate nell’inchiesta che ha portato al sequestro di un settore del Tmb di Rocca Cencia

Rifiuti, il Tmb di Rocca Cencia a Roma
Sono sei le persone indagate dalla Procura di Roma nell’ambito dell’indagine che ha portato questa mattina a sequestro preventivo di un settore del Tmb di Rocca Ciencia, struttura di proprietà di Ama. Si tratta di manager ed ex manager della municipalizzata dei rifiuti accusati di violazione di norme del codice dell’ambiente. Sul registro degli indagati sono finiti l’ex dg della municipalizzata Stefano Bina, l’ex direttore operativo ed ex amministratore unico, Massimo Bagatti, l’attuale responsabile del Servizio Impianti, Marco Casonato, il responsabile del Tmb, Riccardo Stracqualursi, l’ex responsabile dell’impianto di trattamento meccanico biologico, Emanuele Lategano e l’ex responsabile del Servizio Impianti, Pietro Zotti. L’indagine, condotta dai carabinieri del Noe, è stata avviata alla luce di una serie di esposti presentati da cittadini che lamentavano la presenza persistente di cattivi odori nell’area intorno alla struttura.