Roma, stupro alla discoteca Factory: sei anni di carcere per Gabriel Razvan

Giovane condannato per stupro
Condanna a 6 anni e 8 mesi per Gabriel Rap Razvan, accusato di violenza sessuale di gruppo per lo stupro di una ragazza di origini etiopi di 22 anni, avvenuto nel maggio 2019 in uno sgabuzzino attiguo alla discoteca Factory nella zona di Ponte Milvio a Roma. Per l’uomo, di origini romene, il gup ha fatto cadere l’accusa di lesioni. Per Razvan e per il tunisino Ismail Ichem, anche lui coinvolto nello stupro, la procura aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato. Razvan ha chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato.