Milano, fermato il presunto stupratore della 45enne al parco Monte Stella: si tratta di un senegalese

La polizia al Parco Monte Stella di Milano
Gli agenti della polizia, coordinata dalla procura della Repubblica di Milano, con un’indagine lampo ha fermato l’autore della brutale violenza perpetrata a una donna che, lo scorso 15 luglio, passeggiava con il proprio cane al Parco Monte Stella. Si tratta di un senegalese di 24 anni senza fissa dimora. Le indagini della Squadra Mobile, diretta da Marco Calì, sono state rafforzate dagli accertamenti scientifici effettuati dal Gabinetto regionale della polizia scientifica.  La donna, 45 anni, era stata aggredita e stuprata alla collinetta di San Siro intorno alle 18 e 20 mentre stava passeggiando col suo cane. Secondo una prima ricostruzione la 45enne era stata presa alle spalle da un uomo – descritto alle forze dell’ordine come un cittadino del Senegal di 24 anni – che l’aveva trascinata per i capelli in un luogo appartato dietro la scuola primaria Martin Luther King. E una volta lì aveva abusato di lei. Dopo la violenza sessuale, l’aggressore era scappato facendo perdere le proprie tracce aveva chiesto aiuto a un runner di passaggio. La donna, soccorsa dai sanitari del 118, era stata accompagnata alla clinica Mangiagalli dove i medici avevano accertato la violenza.