Stabilimenti nella morsa del mare in burrasca

Il forte vento della scorsa notte e la mareggiata hanno ancora una volta creato problemi alle strutture balneari del litorale

 

Le previsioni meteo alla fine si sono avverati. Brusco calo delle temperature nella notte che di certo ha ‘rinfrescato’ e anche di molto i sonni dei tanti residenti del litorale. Ma il forte vento di questa notte e che ancora questa mattina sta imperversando sulla costa laziale ha portato con sé anche forti mareggiate che ancora una volta hanno letteralmente invaso le spiagge e gli stabilimenti balneari. A Campo di Mare l’acqua ha raggiunto gli ombrelloni anche quelli posizionati a diversi metri di distanza dalla battigia. Un vero problema per i gestori degli stabilimenti che stanno faticosamente cercando di portare a termine una stagione balneare sicuramente complicata e che ad oggi, sembra non voler filare ‘liscia’. Tra le regole anti covid e le diverse mareggiate che da inizio stagione balneare si sono abbattute sulla costa, la situazione sta diventando problematica. Colpa anche dell’erosione che ogni anno causa la scomparsa di diversi metri di arenile, costringendo così i gestori degli stabilimenti a dover fare a meno di file di ombrelloni prima disponibili, di anno in anno.