Visitor Center, quando il Sindaco Ciogli “licenziò” gli assessori Pascucci e Lucarini

 

Piccolo frangente storico della vita amministrativa di Cerveteri con Emilio Mellone (Civitas Levante)

Visitor Center, quando il Sindaco Ciogli

“licenziò” gli assessori Pascucci e Lucarini

 

Emilio Mellone, esponente della gruppo civico “Civitas Levante – Socialis” interviene in merito alla presa di posizione di alcuni noti esponenti politici ceretani sul “moderno” abbandono del Visitor Center all’ingresso della Necropoli della Banditaccia – Sito Unesco. Il sig. Mellone ricorda “che l’8 giugno del 2010, nel corso del Consiglio Comunale, il consigliere Salvatore Orsomando interrogò Pascucci, che all’epoca ricopriva le cariche di Vicesindaco, Assessore allo Sport, Assessore al Turismo e Assessore alla Cultura, in merito alle spese di 250.000 euro per la palestra de I Terzi che non passò il collaudo, e Pascucci non rispose. Poi il consigliere Vincenzo Attili chiese all’assessore ai Beni Culturali dell’epoca Rita Lucarini in merito al finanziamento di 400.000 euro per il centro accoglienza turistica e lei disse che non era interessata a quel finanziamento al Campo della Fiera (area di proprietà comunale) perché perdendo il finanziamento avrebbe avuto via libera ad un altro fondo che stava prendendo da un altra parte (per via della Necropoli, chiamato poi Visitor Center, mai accatastato per le troppe difformità dalle leggi vigenti, non avendo rispettato inoltre quanto disposto dalle linee guida della Comunità Europea). Venuto a conoscenza di ciò, il Sindaco, all’epoca Gino Ciogli, tolse immediatamente l’incarico sia alla Lucarini che a Pascucci… questa è storia”.