Calcio, l’atroce beffa di Lukaku: l’Inter perde l’Europa league per un autogol

L'Inter ha perso per un autogol la finale di Europa League
Il sogno che si trasforma nella beffa più atroce. Una deviazione sfortunata di Lukaku regala l’Europa League al Siviglia, che strappa la coppa all’Inter. Non basta l’iniziale vantaggio proprio del belga, su rigore, perché la squadra di Conte va sotto, rimonta la prima volta ma non ha la forza per rimettere di nuovo in equilibrio nel finale, nonostante abbia le occasioni per farlo. A Colonia finisce 3-2 per gli spagnoli, che si dimostrano squadra abbonata all’Europa League: sei finali, sei successi, mai nessuno nella storia ha alzato l’ex Coppa Uefa così spesso. Doveva essere la serata di Lukaku e di Lautaro, ma alla fine è la serata di Luuk De Jong, che con una doppietta ribalta la partita, e di Diego Carlos, che in rovesciata trova la fortunosa deviazione proprio di Lukaku, trasformatosi in protagonista negativo. Ma sono tanti a fare flop nella serata tedesca, dallo stesso Lautaro fino ad Eriksen, entrato probabilmente troppo tardi ma senza comunque riuscire a fare la differenza. L’Inter si squaglia all’ultimo passo, quello decisivo, per fare il salto di qualità e per riportare il primo trofeo europeo nella bacheca dopo dieci anni: quello che è già avvenuto spesso durante la stagione, lì dove la squadra di Conte deve ancora crescere e nemmeno poco.