“Consigliere Maracci benvenuto all’opposizione”

 

Pascucci perde pezzi. I consiglieri di minoranza di Lega e FdI: “Abbiamo molto apprezzato l’intervento pacato, ma fermo e deciso, del consigliere”

 

Belardinelli e Piergentili su Maracci: “c’è bisogno di un cambio di passo”. La scelta di Paolo Maracci di lasciare la maggioranza di Alessio Pascucci per andare in opposizione sta ricevendo reazioni positive da più parti. Anna Lisa Belardinelli e Luca Piergentili hanno scritto una nota a quattro mani dove sottolineano come la maggioranza di Pascucci continui a perdere pezzi. “Finalmente oggi in consiglio comunale anche qualcuno dei suoi si è accorto che così non si può andare avanti, che c’è bisogno di un cambio di passo” – scrivono. “Speriamo – aggiungono – che anche gli altri ne prendano atto e abbiano il coraggio di staccare la spina a questa amministrazione ormai agonizzante”. “Abbiamo apprezzato molto l’intervento pacato, ma fermo, del consigliere Maracci che, abbandonando la maggioranza, ha evidenziato le tante criticità dell’amministrazione Pascucci bis della quale non condivide più le scelte politico-amministrative ed il modus operandi. Gli diamo il nostro benvenuto nell’opposizione”. Il benvenuto dei consiglieri Aldo De Angelis e Salvatore Orsomando:“Pascucci perde il Consigliere Maracci che passa in opposizione perché non condivide più i suoi atteggiamenti e il suo modo di fare Amministrazione. Noi dall’ opposizione lo ringraziamo per questa difficile scelta”.

 

Pascucci: “Maracci in minoranza?

Non ho ancora chiare le motivazioni”

“Mi spiace che Paolo abbia deciso di lasciare la maggioranza peraltro così all’improvviso. Dall’intervento fatto in aula non ho chiare le motivazioni di questa scelta”. Così Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri, in merito al passaggio del consigliere Maracci dai banchi della maggioranza a quelli dell’opposizione. “Immagino che nei prossimi giorni ci sarà modo per capirlo meglio” ha notato il primo cittadino. “Sono altresì convinto che ci sarà modo di collaborare anche in futuro – ha insistito Pascucci – conosco Paolo da tanti anni e ho sempre spinto affinché si candidasse. Mi auguro che nei prossimi mesi possa ricredersi e tornare a lavorare con noi”.