Trani tuona su Flavia Servizi: “Tagliounilaterale di Grando agli stipendi”

 

“Cosa sta facendo l’amministrazione per contenere, nell’esercizio in corso, i danni dell’ingente perdita (386.000,00 euro) della partecipata Flavia Servizi, registrata nel 2019? Sotto il solleone di luglio, il sindaco #Grando – socio unico della partecipata Flavia Servizi – ha approvato un piano di risanamento societario basato essenzialmente sul taglio parziale degli stipendi di tutti gli operai. Lo ha fatto senza coinvolgere le associazioni sindacali, con un atto unilaterale che rende il piano stesso inattuabile. Dopo il silenzio assordante sul destino dell’idrico (non ultimo, il procedimento giudiziario connesso, come appreso da Grando stesso), il precario stato di salute delle farmacie comunali e il teatrino – piuttosto grottesco – a cui abbiamo assistito meno di un anno fa sui rinnovi degli scuolabus, laFlavia Servizicontinua ad essere calpestata da una gestione politica miope, priva di un disegno futuro. E nell’attesa di un confronto a breve giro con il nuovo Amministratore Unico della società, ci chiediamo se questa catena di eventi non porti inevitabilmente ad una messa in liquidazione della Flavia. Evento nefasto per la città, un fallimento gravissimo per chi la amministra”. Così in una nota il consigliere d’opposizione Eugenio Trani.