Covid, nuovo caso a Civitavecchia

Il sindaco Tedesco: “Vietato abbassare la guardia in questo momento”

CIVITAVECCHIA – Nuovo caso di covid19 a Civitavecchia: è una donna di 82 anni. La Regione Lazio ha comunicato 12 casi positivi riscontrati nel territorio della Asl Roma 4: 1 a Ladispoli sintomatico ricoverato al San Filippo Neri, 3 a Sacrofano, 1 a Magliano sintomatica inviata da Mmg, 1 a Canale sintomatico ricoverato al Gemelli, 1 a Fiano, 1 a Campagnano, 1 a Sant’Oreste, 1 a Civitavecchia, 1 a Bracciano e 1 a Cerveteri. Sono guarite 12 persone: 1 a Castelnuovo, 1 a Santa Marinella, 3 a Capena, 2 ad Anguillara, 2 a Cerveteri, 1 a Rignano, 2 a Sacrofano . “Dall’inizio dell’epidemia – spiegano dalla Asl Roma 4 – sono guarite 968 persone e sono stati effettuati 36171 tamponi. Al personale sanitario della intera Asl è stata effettuata la percentuale del 90,24 % di tamponi sul totale del personale sanitario”.

 

Il sindaco Tedesco

rinnova l’invito

a rispettare le regole

“I civitavecchiesi fino ad oggi hanno tenuto un comportamento serio e coscienzioso, rispettando con grande senso di responsabilità tutte le misure imposte a tutela della salute pubblica, ma visto che andiamo verso la stagione invernale, con il conseguente abbassamento della temperatura e l’aumento dei malanni stagionali che potrebbero favorire la diffusione del virus, rinnovo l’appello al rispetto delle precauzioni fondamentali”. Il sindaco Ernesto Tedesco, insieme al consigliere comunale Carlo Tarantino – che in piena emergenza sanitaria ha fatto parte della task force comunale – ha fatto un punto della situazione a livello cittadino, all’indomani della notizia del primo caso di una studentessa risultata positiva al Covid19. “Pochi al momento, rispetto alla media nazionale, i contagiati, molti dei quali di importazione, cioè dal rientro dalle vacanze . ha spiegato – ci siamo fatti trovare pronti all’appuntamento della riapertura delle scuole di nostra competenza (asili, elementari e medie), e siamo balzati agli onori delle cronache nazionali per la gestione dei flussi turistici nel porto. Senza dimenticare che questa estate abbiamo realizzato un cartellone di valenza nazionale come non si vedeva da tempo, e, è il caso di sottolinearlo, grazie alla rigorosa applicazione delle normative anti Covid non abbiamo avuto nessun contagio riferibile agli eventi”. E così sono state rinnovate le regole anti-Covid, come quella di lavare o igienizzare spesso le mani, non toccare gli occhi, il naso o la bocca se non con mani disinfettate, tossire o starnutire nella piega del gomito o usare un fazzoletto di carta, coprendo il naso e la bocca, evitare abbracci e strette di mano, mantenere il distanziamento sociale di almeno un metro, nel caso in cui questo non sia possibile, indossare la mascherina (obbligatoria anche in tutti i luoghi chiusi), misurare frequentemente la temperatura e fare attenzione a eventuali sintomi indicativi di possibile contagio. Appello anche ai gestori di attività pubbliche. “Igienizzate frequentemente tavoli e piani di lavoro – hanno aggiunto – favorite il ricircolo dell’aria nei locali, fate indossare le mascherine ai dipendenti e a chiunque entri in contatto con i clienti, fate compilare la modulistica anti Covid agli ospiti e conservate le loro generalità manterranno per almeno 14 giorni. Continuate a usare il buonsenso e ad applicare con rigore le disposizioni normative”.