Coronavirus, la Fda ‘frena’ sul vaccino: bloccata l’autorizzazione del presidente Trump per il 3 novembre

La Federal Drugs Administration americana
La Fda, l’agenzia del farmaco federale statunitense, ha pubblicato alcune linee guida per lo sviluppo del vaccino anti-Covid che in precedenza erano state bloccate dalla Casa Bianca. Si tratta di indicazioni più severe che – riporta il New York Times – difficilmente porteranno ad una autorizzazione del vaccino prima delle elezioni presidenziali del 3 novembre, come avrebbe voluto Donald Trump. “Mi sento bene”, “non vedo l’ora di fare il dibattito giovedì sera, il 15 ottobre a Miami. Sarà fantastico”: con due tweet, Donald Trump conferma il suo buono stato di salute durante la convalescenza per il Covid e guarda già al secondo duello tv con il suo rivale nella corsa alla Casa Bianca Joe Biden. Neanche il tempo di rientrare alla Casa Bianca e Trump e’ gia’ in campagna elettorale. Sceso dal Marine One, l’elicottero presidenziale che dall’ospedale militare dove era stato ricoverato giovedi’ sera lo ha riportato sul prato di 1600 Pensylvania Avenue, il presidente americano, ancora positivo al coronavirus e dunque contagioso, con un gesto che sa di sfida si e’ subito tolto la mascherina. Una scena palesemente studiata a tavolino, carica di patos, col Commander in Chief che dal portico della sua residenza con aria solenne fa il saluto militare, resta immobile per qualche minuto e poi, decollato l’elicottero, rientra a casa. Poco dopo sul suo account Twitter un video di 90 secondi in cui lancia un nuovo messaggio agli americani: “State attenti, siate prudenti, ma uscite fuori, non lasciate dominarvi dal virus, si puo’ combattere. Dobbiamo riaprire la nostra economia”. E’ un concetto che aveva gia’ espresso in un tweet prima di essere dimesso, invitando tutti a non farsi condizionare dalla pandemia che – ha sottolineato – si puo’ battere con i farmaci e le competenze a disposizione. “Lo dica alle famiglie degli oltre 205 mila americani gia’ morti per il Covid”, ha replicato lo sfidante Joe Biden parlando da Miami, in quella Florida che ancora una volta sara’ uno stato chiave per decidere chi uscira’ vincitore dalle urne delle presidenziali del 3 novembre. “Spero che nessuno pensi davvero che il virus non sia un problema”, ha aggiunto l’ex vicepresidente. Lo sfidante Joe Biden twitta: “Masks matter”, le mascherine contano: “Salvano vite”. Nel post anche una foto di Trump che tornato alla Casa Bianca si toglie la protezione dal viso nonostante sia contagioso. A fianco un’altra foto col candidato democratico che indossa invece una mascherina nera. La Casa Bianca è “completamente nel caos”, afferma la speaker della Camera, Nancy Pelosi, attaccando Donald Trump per aver interrotto fino alle elezioni le trattative per nuovi stimoli all’economia. Secondo Pelosi, lo stop mostra come Trump continua a mettere se stesso prima del paese.