Calcio, il presidente Andrea Agnelli ribadisce: “La Juventus non ha organizzato l’esame di Luis Suarez. Non sussiste nessun rischio di responsabilità per la società”

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli
“La Juventus non ha organizzato l’esame di Luis Suarez. Non sussiste nessun rischio di responsabilità per la società. La società è del tutto estranea alla vicenda dell’esame di Luis Suarez, che il giocatore ha deciso autonomamente di affrontare nonostante la Juventus avesse già comunicato a lui e pubblicamente la volontà di non tesserarlo”. Così il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, affronta il tema Suarez rispondendo all’azionista Marco Bava in vista dell’assemblea di oggi. “Cherubini il primo a contattare l’Università per stranieri? L’indagine è in corso e vi è il segreto istruttorio. Non vi è coinvolgimento di funzionari. Gli avvocati della Juventus sono stati ascoltati in qualità di testimoni dal procuratore di Perugia e hanno chiarito la completa estraneità di Juventus rispetto alla vicenda dell’esame di Luis Suarez. Non è stata affidata alcuna organizzazione dell’esame all’avvocato Turco”, sottolinea Agnelli, che torna anche sul tema Calciopoli. “Abbiamo nel corso degli anni esperito tutte le azioni a tutela della Società per ottenere quanto dovuto. Siamo in attesa della fissazione dei ricorsi al Tar che da ultimo abbiamo proposto avverso la decisione degli organi della giustizia sportiva e del Coni. Ogni tentativo di ottenere la riassegnazione degli scudetti sarà effettuato dalla società”.