Coronavirus, i dati del 17 ottobre: 47 morti. Positivi: 116.935. Dimessi: 1.255. Nuovi contagi: 10.925

Un reparto di terapia intensiva per pazienti Covid
Sono 10.925 i nuovi casi di coronavirus in Italia, in aumento rispetto ai 10.010 comunicati ieri. Lo rende noto il ministero della Salute. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 47 decessi, che portano il totale a 36.474 dall’inizio dell’emergenza. Da ieri sono stati eseguiti oltre 165.837 tamponi. I pazienti ricoverati sono 7.322, con un incremento di 506 unità. In terapia intensiva, 705 malati (+67).
La situazione nel Lazio
“Su quasi 28mila tamponi, un vero e proprio record, oggi nel Lazio si registrano 994 casi di positivi” al coronavirus Sars-CoV-2. Un dato che “tiene conto di oltre 200 recuperi di notifiche della Asl Roma 2 e della Asl di Frosinone”. Lo riferisce l’assessore alla Sanità e Integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, facendo il punto sull’epidemia di Covid-19 nel bollettino regionale quotidiano. Sono “12 i decessi e 62 i guariti. I positivi sui tamponi effettuati sono il 3,6%”. Nella Asl Roma 1 sono 173 i casi nelle ultime 24 ore – si legge nel report – e si tratta di 158 casi isolati a domicilio e 15 da ricovero. Si registrano 5 decessi di 81, 87, 89, 92 e 99 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 250 i casi nelle ultime 24 ore (il dato tiene conto di 106 recuperi di notifiche arretrate). Dei 144 casi odierni, 18 sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e 21 i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano tre decessi di 70, 85 e 95 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 71 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di 40 casi con link familiare o contatto di un caso già noto e 4 casi con link a un cluster familiare. In corso l’indagine epidemiologica. Si registra un decesso di 92 anni con patologie.
La situazione in Lombardia
In Lombardia sono stati rilevati 2.664 nuovi positivi al Covid19 nelle ultime 24 ore. E’ quanto si evince dai dati aggregati del ministero della Salute. In rapporto ai tamponi analizzati nella regione (29.053), la percentuale di positivi al virus sale al 9,1% circa.