Coronavirus: 18 nuovi positivi a Ladispoli, 9 a Cerveteri

Foto di Luigi Cicillini (Centromareradio.it)
La Regione Lazio ha comunicato 86 casi positivi riscontrati nel territorio della Asl Roma 4:
4 a Santa Marinella
1 a Tolfa
2 a Capena sintomatici
1 ad Anguillara
1 a Filacciano sintomatico
1 a Fiano sintomatico
1 a Riano sintomatico
2 a Sacrofano
11 a Campagnano di cui 4 sintomatici
5 a Castelnuovo di cui 2 sintomatici
4 a Formello
4 a Manziana
6 a Bracciano
18 a Ladispoli di cui 2 sintomatici
9 a Cerveteri
1 ad Allumiere
11 a Civitavecchia
1 a Civitella San Paolo sintomatico
2 a Morlupo di cui 1 sintomatico
Sono guarite 22 persone:
1 a santa Marinella
2 a Ladispoli
1 a Campagnano
1 a Civitavecchia
2 a Capena
3 a Formello
1 a Mazzano
1 a Castelnuovo
2 a Morlupo
2 a Fiano
4 a Civitella
2 a Sacrofano
Dall’inizio dell’epidemia sono guarite 1183 persone e sono stati effettuati 43855 tamponi. Al personale sanitario della intera Asl è stata effettuata la percentuale del 90,24 % di tamponi sul totale del personale sanitario. Il totale di tamponi rapidi effettuati alla data del 18 ottobre è 49188.
Si riporta qui di seguito il totale complessivo per Comuni: ( si riportano solo quelli che hanno attualmente casi positivi)
Allumiere: 2
Anguillara: 29
Bracciano: 57
Campagnano: 64 (una persona precedentemente conteggiata a Campagnano è invece a Capena)
Canale Monterano: 18
Capena: 17 (di cui una persona precedentemente conteggiata a Campagnano)
Castelnuovo di Porto: 35
Cerveteri: 56
Civitavecchia: 94
Civitella San Paolo: 1
Fiano: 46
Filacciano: 1
Formello: 58 (2 positivi in più sono stati comunicati da altri laboratori)
Ladispoli : 131
Magliano: 1
Manziana: 20
Mazzano : 11
Morlupo: 42
Riano: 15
Rignano: 18
Sacrofano: 18
Sant’Oreste: 6
Santa Marinella: 21
Tolfa: 10
Trevignano: 11

 

Intanto a Ladispoli…

Intanto sono stati intensificati da parte dei volontari i controlli in tutte le zone di Ladispoli per verificare il rispetto delle prescrizioni anti Covid. “Ogni volta che abbiamo chiesto il loro supporto – ha detto il sindaco Grando – hanno sempre risposto presente e, anche questa volta, non si sono tirati indietro. L’impegno, la determinazione e la passione che questi ragazzi mettono in ogni attività che svolgono dovrebbe essere d’esempio per tutti. Sono volontari e non percepiscono alcun compenso. Anche per questo, se vi capita di incontrarli, rivolgete loro un saluto e un ringraziamento per quello che fanno. Senza il loro prezioso aiuto affrontare questa emergenza sanitaria sarebbe stata una missione impossibile. Grazie, a nome di tutta la Città di Ladispoli”.