Coronavirus, convalidati i quattro arresti per i disordini in piazzale Flaminio e in piazza del Popolo

Un momento degli scontri a Roma di sabato notte
Sono stati convalidati gli arresti dei quattro manifestanti fermati dalla Polizia nella notte tra sabato e domenica scorsa durante gli scontri al corteo anticoprifuoco a Roma partito da piazza del Popolo. Al termine dell’udienza di convalida il giudice ha disposto per due di loro l’obbligo di firma mentre gli altri due sono stati rimessi in libertà in attesa del processo per direttissima fissato a novembre. Le accuse vanno dalla resistenza al danneggiamento. Nel corso della manifestazione, organizzata dall’estrema destra, a cui hanno partecipato un centinaio di persone ci sono stati lanci di oggetti contro i poliziotti del Reparto Mobile, incendi di cassonetti e diversi motorini, fioriere e semafori sono rimasti danneggiati. Esplosi anche petardi e bombe carta. Disordini su cui la Procura di Roma indaga anche per verificare eventuali collegamenti con quanto avvenuto la notte precedente a Napoli.