Terracina in lutto per la scomparsa della pianista Marcella Zenobi

Si è spenta a Terracina lo scorso 28 ottobre Marcella Zenobi, la “Signora della Musica”, l’insegnante di pianoforte che è stata un personaggio importante dell’ambiente musicale laziale, che avrebbe compiuto ieri 101 anni. Icona della musica nella sua città, Terracina, Marcella Zenobi aveva festeggiato il suo centesimo compleanno con una grande cerimonia, organizzata a sorpresa dai suoi parenti, presso l’oratorio della chiesa di San Domenico Savio. Alla festa erano presenti parenti, amici e molti ex alunni. Sposata nel 1946 con Lamberto Venturi, Marcella Zenobi, non avendo avuto figli, ha dedicato tutta la sua vita interamente all’insegnamento del pianoforte. Il matrimonio con Lamberto Venturi è stato sempre un’unione felice e consolidata. Quando ci incontravamo, in questi ultimi anni, Marcella mi raccontava, dopo la morte del marito, che lui le mancava tanto e che lei lo ricordava sempre con enorme affetto e nostalgia. Mi raccontava spesso di come si erano innamorati da giovani e di come lui si invaghì di lei dopo averla vista esibirsi al pianoforte. Diplomata al conservatorio di Roma, Marcella iniziò subito ad insegnare. Pianista romantica, era appassionata di Beethoven e Chopin e amava trasmettere ai suoi alunni il valore dell’interpretazione pianistica, con cui poter esprimere con intensità l’arte di autori immortali. Curava la tecnica e lo studio di Bach, che considerava funzionali per poter avere la massima padronanza sul pianoforte e per interpretare gli stili diversi con intellettualità e con sentimento. Spirito indomito dal carattere forte e determinato, con grande dedizione al lavoro, Marcella era un’insegnante carismatica: sempre attenta nell’intuire attitudini e predisposizioni dei suoi alunni, perseguiva l’obiettivo di indirizzarli verso lo sviluppo del personale senso artistico, musicale e critico. Sempre affettuosa e disponibile, infaticabile insegnante, lavorava 7 giorni su 7, senza “ferie”, con un’agenda sempre piena di impegni in corsi finalizzati agli esami in conservatorio dei suoi alunni, provenienti da tutta la provincia di Latina, ma anche da Roma. La sua scuola era accogliente come una grande famiglia: tutti gli alunni si incontravano lì anche più volte a settimana socializzando e creando tra loro un forte spirito di collaborazione. Anche il marito Lamberto era sempre presente per supportare l’organizzazione delle lezioni e le questioni pratiche. Nella sua scuola sono transitati molti importanti professori provenienti da conservatori ed università del Lazio e della Campania, per tenere corsi ed audizioni di alto livello. Dalla sua scuola si sono diplomati più di 250 studenti, molti dei quali hanno intrapreso la carriera artistica, come la popolare cantante Rita Forte, o sono diventati affermati professionisti, o insegnanti nella scuola e nei conservatori. Nel 1971 Marcella costituì l’associazione culturale “Amici della Musica”, con il fine di divulgare la conoscenza della bellezza della musica classica di tutti i tempi. Ha infatti organizzato numerosi concerti con suoi allievi nelle province di Latina e Roma Negli ultimi anni della sua attività ha ricevuto un attestato di riconoscimento per la sua intensa attività musicale maturata negli anni e per i suoi meriti artistici e didattici. Era una donna di bella presenza, sempre dinamica, attiva e giovanile, sempre al passo coi tempi, vestita alla moda, con molto gusto per l’estetica, ma sempre contraddistinta da un grande senso di sobrietà. Anche io ho studiato con lei fino al diploma e devo al suo insegnamento se anch’io oggi sono una docente di pianoforte. Non potrò mai dimenticare quel periodo di intenso studio, di profondi rapporti umani e di grandi gratificazioni. Addio Maestra.
Iolanda Dolce