Lega Civitavecchia: “Tante chiacchiere, nessuna proposta… ipocrisia a 5 stelle”

“Ci è capitato di leggere una lettera di certi attivisti M5s, che in un lungo e sgrammaticato comunicato sul covid-19 dimostrano tutto il buon senso di cui sono dotati dicendo che “il sindaco si è lasciato contagiare”. Noi speriamo invece che tali Attivisti Anonimi possano presto liberarsi dal vizio che li ammorba, che è quello di spacciare bufale. Ma da quel che ci dicono le loro “terapie di gruppo” sono sempre meno frequentate, chissà perché… Comunque, noi cerchiamo di mantenerci in buona salute pur operando, come Amministrazione, ogni ora. Tanto che l’assembramento cui costoro fanno riferimento, sabato scorso, è stato sciolto proprio dall’intervento di una pattuglia di polizia locale. Su questo e su altri punti i 5 stelle, attraverso i loro consiglieri, avrebbero potuto dare il loro contributo nella task force, strumento di confronto politico operativo voluto dal Sindaco con rappresentanze specifiche anche per le opposizioni. Ma non solo i referenti politici pentastellati si sono sdegnosamente rifiutati di prendervi parte: non hanno neanche mai fatto pervenire alcuna proposta. Allora, gli attivisti possono evitare di criticare chi, come Tedesco, ogni giorno è fisicamente impegnato nelle scuole, nelle strade, nei negozi e nei mercati per assicurarsi che tutte le attività si svolgano correttamente, ma anche per ascoltare le problematiche delle categorie in questa fase emergenziale e per tentare di porvi un rimedio. Se poi sostengono che vi siano delle “responsabilità politiche”, diamo un suggerimento agli Attivisti Anonimi: a Civitavecchia, alla fine, il tasso di contagio è più basso della media nazionale. Chi sarà, allora, che si deve svegliare dal torpore?” Così in una nota la Lega Civitavecchia.