Cerveteri, scuola: online il bando per l’erogazione dei contributi per la fornitura gratuita totale o parziale per i libri di testo

È disponibile sul sito www.comune.cerveteri.rm.it relativa la modulistica per l’erogazione dei contributi per la fornitura gratuita totale o parziale dei libri di testo per l’Anno Scolastico 2020 – 2021. Il bando è rivolto agli alunni residenti nel Lazio nell’ambito delle politiche in favore delle famiglie meno abbienti promossa dalla Regione Lazio. Possono beneficiare dell’agevolazione gli studenti residenti nel Lazio, aventi un ISEE familiare non superiore a 15493,71 Euro e che abbiano frequenza, nel corso dell’Anno scolastico corrente presso gli istituti di istruzione secondaria di I e II grado, statali e paritari. Alla domanda dovrà essere allegata attestazione ISEE del nucleo familiare in corso di validità, dichiarazione sostitutiva per i requisiti della residenza e della frequenza all’istituto di istruzione secondaria di I e II grado, la documentazione giustificativa delle spese sostenute dalla famiglia per l’acquisto dei libri di testo e copia del documento di identità in corso di validità del soggetto che ne fa richiesta. La domanda deve essere presentata al Comune di residenza dello studente e non in quello dove ha sede la scuola. Termine ultimo per la presentazione delle domande, le ore 12:00 di venerdì 15 gennaio 2021. Si può presentare domanda tramite PEC all’indirizzo comunecerveteri@pec.it oppure recandosi, esclusivamente tramite appuntamento, all’Ufficio Protocollo sito al Parco della Legnara. Il numero dell’Ufficio Protocollo è 3346159634. Ogni informazione relativa il bando può essere richiesta all’Ufficio Pubblica Istruzione al numero di telefono 3346159978 oppure via e-mail a pubblica-istruzione@comune.cerveteri.rm.it “Invito tutte le famiglie a consultare con attenzione la modulistica presente sul sito – ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – il personale dell’Ufficio Pubblica Istruzione è a disposizione per rispondere ad ogni esigenza e richiesta di coloro che ne avranno necessità”.