Civitavecchia: l’Associazione “Codice Rosso” ha inaugurato le attività

Con la preghiera di benedizione di Sua Eccellenza il Vescovo di Civitavecchia, Monsignor Gianrico Ruzza, si è svolta questa mattina l’inaugurazione dell’associazione “Codice Rosso”. Nonostante le limitazioni dovute all’emergenza sanitaria, infatti, alle 10.30, nel pieno rispetto del distanziamento e con l’uso dei presidi sanitari previsti, le tre fondatrici (le avvocatesse Rosita Gargiulo e Daniela Etna con la psicologa Valentina Di Sarno) si sono runite davanti al civico n. 16 di Corso Guglielmo Marconi (dove ha sede l’associazione) e, assieme alle autorità intervenute ed ai numerosi cittadini interessati all’evento, si è proceduto alla posa in opera della targa associativa e dato il via ufficiale alle attività. Durante i vari interventi è emersa la necessità di mantenere sempre alta l’attenzione ad una problematica che, putroppo, è sempre di attualità e che si manifesta con modalità sempre differneti e molteplici. “Per noi socie fondatrici – ha dichiarato il Presidente Gargiulo- oggi si realizza un proposito che stiamo coltivando da diverso tempo, quello di poterci mettere al servizio, con umiltà ma con la giusta professionalità, delle donne in difficoltà”. “Esprimo piena soddisfazione per la grande partecipazione e le attestazioni di stima ed affetto ricevute oggi – prosegue la vicepresidente Etna- a dimostrazione che avremo la vicinanza delle istituzioni e dei cittadini”. “Ribadiamo e teniamo a sottolineare il fatto che l’assistenza – conclude la psicologa Di Sarno- è attiva h24 al numero 0766050130 o anche scrivendo all’indirizzo email: codicerosso.civitavecchia@gmail.com”.