Italia Viva Cerveteri: “Di scarsa utilità pratica il ponticello, ideologico, alla foce del fosso Zambra”

In una nota il consigliere Maurizio Falconi (Italia Viva) scrive: “Siamo andati a verificare, dopo il solito roboante annuncio del Sindaco Pascucci, il progetto che prevede la realizzazione di un ponte sul fiume Zambra (di legno) all’altezza della foce e una strada ciclopedonale (sembra di pochi km) che affianca un tratto della spiaggia a nord del fiume. Il progetto si presta a diverse interpretazioni e valutazioni. L’opera è, a nostro avviso, utile ma sicuramente non prioritaria rispetto ad altre problematiche che ha la frazione come, per esempio, la risistemazione delle strade e, soprattutto, dell’unico ponte che congiunge Cerenova e Campo di Mare. Sarebbe stato molto più apprezzato dai cittadini spendere soldi per mettere in sicurezza e rendere più fruibile il ponte esistente? Noi crediamo di si. Altro tema è la trasparenza dell’iter del progetto in quanto molte tematiche ci sono ancora oscure come, per esempio, la struttura della strada che verrà realizzata dopo il ponte in fase di progettazione (asfaltata o sterrata) e sul suo utilizzo (strada senza uscita?). Per quanto riguarda le ricadute sul territorio queste non ci sembrano stravolgenti in quanto a Campo di Mare non manca certo la spiaggia ma un suo ottimale utilizzo. Da valutare che il tratto di spiaggia che sarà fruibile è problematico proprio per la vicinanza della foce del fiume con i relativi problemi di balneazione. Vogliamo considerare invece positivo e senza secondi fini il comodato d’uso gratuito concesso dai proprietari delle aree a nord della foce del fiume Zambra. Su questo riteniamo opportuna una rassicurazione ufficiale del Sindaco. Richiamiamo infine l’attenzione sul modo di comunicare del Sindaco, troppo spesso fuori tono rispetto alle opere realizzate”. “E’ importante che le istituzioni recuperino credibilità nei confronti dei cittadini, continua Maurizio Falconi, e per fare questo è opportuno che chi ricopre incarichi pubblici comunichi in maniera appropriata e coerente. Se il solo progetto di un ponte che conduce ad una spiaggia desolata viene presentato da Pascucci con le seguenti parole: “Abbiamo dato il via ad un progetto strategico che cambierà il volto a Campo di Mare con ricadute importantissime su tutta la città” penso che si sia perso il senso della realtà. E non ci si può stupire se i cittadini non credono più al Sindaco. Anche perché troppo spesso sono annunciati progetti che ancora non sono realizzati. Di esempi ne abbiamo molti. I cittadini sono ancora in attesa del lungomare, della strada che ci congiunge a Bracciano, della zona artigianale, del cimitero. Mi auguro che questo periodo che ci separa dalle prossime elezioni sia utilizzato, conclude Falconi, per creare un’alternativa amministrativa credibile orientata a parlare poco e fare molto”. conclude la nota di Italia Viva.