Calafiori, l’astro nascente della Roma e i tifosi speciali di Valcanneto a Cerveteri

Riccardo Calafiori (Foto Fabio Rossi)
A Valcanneto, giovedì sera, tutti incollati al televisore per vedere le perle di Riccardo Calafiori, il calciatore che in forza alla Roma ha siglato il primo goal della sua carriera con la maglia giallorossa, contribuendo al successo contro lo Young Boys. Il gioiello capitolino, 18 anni lo scorso maggio, è noto alle cronache per essere legato alla frazione cerite di Valcanneto, dove ha vissuto parte della sua infanzia. In quella che era chiamata “l’Olgiata dell’Etruria”, vi sono famigliari e amici, ancora molto legati all’astro nascente del calcio italiano. “Siamo orgogliosi di vedere Riccardo alla Roma e ieri, con il suo goal, ci ha fatto venire i brividi – racconta Marco Cacciamani – Conosco la mamma, sono persone eccezionali, come lo è Riccardo. Lo ricordo da bambino: riservato, educato e promettente. Per noi di Valcanneto è motivo di orgoglio sapere che un ragazzo legato alla nostra località sia arrivato così in alto”. E a Valcanneto, dunque, non vedono l’ora di rivedere Riccardo in quelle strade nelle quali da bambino dava i primi calci e sognava di diventare un campione.