Coronavirus, la sottile ironia del virologo Bassetti: “Crisi di governo? Cambia poco per la gestione della pandemia”

Il direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e componente dell’Unità di crisi Covid-19 della Liguria: “La maggioranza delle decisioni sono state prese dai governatori” “La crisi di Governo cambia poco la gestione della pandemia, perché è stata fatta più che altro dalle Regioni che mi pare siano tutte ben salde senza il bisogno di voto all’orizzonte. La maggioranza delle decisioni sono state prese dai governatori, ad esempio come trovare posti letto Covid. Oppure, se guardiamo al colore delle Regioni, lo decidono l’Istituto superiore di sanità e il ministero della Salute e non verrà cambiato domani se cade il Governo”. Lo sottolinea  Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e componente dell’Unità di crisi Covid-19 della Liguria. “I problemi nazionali che si respirano a livello politico – aggiunge – sono frutto di decisioni che i cittadini e i medici non comprendono, quindi se ci saranno dei cambiamenti potrebbero forse portare a un miglioramento”. “Io credo che l’immobilismo di alcune scelte non ha aiutato le gestione della pandemia. Quello che succederà non mi interessa – precisa Bassetti – ma andare a votare mi sembra un azzardo, non è una buona idea. Qualche cambio nel Governo invece potrebbe dare maggior vigore anche all’azione sanitaria”.