All’Alberghiero di Ladispoli l’Agricoltura è Sostenibile

Si chiama Associazione Agricola 3.0. Racchiude nel nome, in perfetta sintesi, il cuore della sua identità basata sull’armonia fra tradizione e innovazione. Raccoglie i migliori produttori agricoli del Litorale Nord di Roma. A fondarla è stata Giuliana Mariani e l’obiettivo – spiega – “è di portare alla conoscenza del consumatore i prodotti coltivati secondo metodi non aggressivi e da produttori etici che mettono al primo posto la qualità e che operano nel rispetto dell’ambiente, dei cicli naturali del terreno e della sostenibilità di impresa. Delle vere e proprie “chicche” – aggiunge – provenienti da micro o piccole imprese a conduzione familiare che infondono ai loro prodotti tutta l’esperienza tramandata di generazione in generazione, dove l’agricoltore di oggi non è più solamente colui che ha conoscenza della materia, ma la materia l’ha studiata a fondo e quindi è laureato e mette in campo tutto il suo sapere che, misto alla tradizione, fa in modo che il prodotto sia eccellente”. Moltissime, e tutte di successo, le iniziative dell’Associazione per divulgare i suoi obiettivi e diffondere i princìpi di un’agricoltura sana e sostenibile: esposizioni fieristiche in piazze pubbliche, castelli, parchi, ma anche nel web. E al primo evento digitale promosso dall’Associazione Agricola 3.0 ha partecipato anche l’ Alberghiero di Ladispoli, rappresentato dallo studente Luca Benigni. “Si è trattato di un’occasione imperdibile di confronto e di crescita. – ha affermato il Prof. Fulvio Papagallo, Docente di Enogastronomia dell’Istituto di via Federici – La nostra scuola, anche in tempi di emergenza sanitaria, continua a puntare sui più alti standard formativi. Aprirsi al territorio e conoscerne le realtà imprenditoriali e produttive di avanguardia rappresenta uno strumento insostituibile di apprendimento per i nostri allievi. Desidero dunque ringraziare la fondatrice dell’Associazione 3.0 per averci consentito di partecipare a questa straordinaria iniziativa”.