Gruppo Ladispoli-Cerveteri in Azione: “Da Fratelli d’Italia e Lega solo marketing politico”

foto di Luigi Cicillini (CentroMareRadio)
Riceviamo e pubblichiamo – “Abbiamo seguito con interesse la mozione presentata in Consiglio Comunale dal consigliere Ardita il quale è riuscito con un colpo da maestro a farsi bacchettare dal Sindaco Grando e ha scritto un’altra pagina funesta di questa maggioranza. Le mozioni sulle case prima agli italiani presentate da FDI e Lega sono da sempre uno dei cavalli di battaglia di una destra che ha poche idee e poca considerazione dell’intelligenza degli italiani. Si tratta infatti di una mozione fotocopia, di un operazione di marketing politico già presentata in altri Comuni Italiani che consiste nella modifica del regolamento cittadino per l’assegnazione degli alloggi popolari che andrebbe, a detta del Consigliere di maggioranza, a valorizzare la residenzialità storica dei richiedenti. Sebbene possa sembrare a prima vista un criterio discrezionale legittimo, si vorrebbe in realtà introdurre una differenza sostanziale nella documentazione che i richiedenti devono presentare al momento della domanda. In sostanza si instaurerebbe una disparità di trattamento verso cittadini stranieri residenti a Ladispoli che non solo vivono qui da anni e qui hanno legato affetti ed amicizie con altri residenti italiani, ma sono cittadini con permessi di soggiorno regolari che svolgono un’attività legittima e pagano le tasse contribuendo anch’essi alle entrate comunali. Come Azione riteniamo che tale mozione non sia degna di un paese civile che deve pensare alle fasce più deboli qualunque sia il Paese di origine, oltretutto si tratterebbe di un operazione difficilmente realizzabile tenendo presente i passaggi con la Regione ed il contenzioso che si aprirebbe per violazione di principi costituzionali che i Consiglieri dovrebbero ben conoscere e che vietano qualunque disparità di trattamento. Riteniamo pertanto che si tratti di un’altra occasione persa della maggioranza di Piazza Falcone di presentare progetti concreti di Social Housing, anziché mozioni difficilmente realizzabili al solo fine di generare facili consensi tra le fasce più bisognose. Eppure a Ladispoli, anche con l’ausilio di questa amministrazione, si continua a costruire senza però che ci sia spazio o programmazione per nuove case popolari. Invitiamo i cittadini che volessero approfondire l’argomento a collegarsi con la pagina Facebook di Azione al sito https://www.facebook.com/AZIONEinCRVeLDS”. Così in una nota a firma del Gruppo Ladispoli-Cerveteri in Azione