Raffaello, il trionfo del Classico. 2° incontro tra Arte e Filosofia a Ladispoli

Cosa hanno in comune l’Arte e la Filosofia? Come è possibile unire questi due mondi? La Filosofia è amore per la Saggezza, ovvero la ricerca di risposte chiare e concrete agli interrogativi su noi stessi (chi sono?), sulla vita (da dove vengo?), sulla finalità dell’esistenza (perchè vivo?). Spesso, tali risposte si trovano con un espediente semplice: osservando la Natura di cui siamo parte integrante, i suoi cicli e la perfezione delle sue forme. Anche l’Arte, in tutte le sue declinazioni, nasce dall’osservazione e riproduzione della Natura, con l’intento di esprimerne le Leggi (come appunto la legge di ciclicità, o la sua finalità evolutiva) che appartengono anche alla vita dell’uomo. L’Arte dunque è una espressione della ricerca e della Saggezza. Saggezza e Natura, allora, accomunano l’Arte e la Filosofia, ed i grandi artisti del passato sono riusciti nella loro perfetta sintesi, specialmente quelli del “Rinascimento italiano”, come Raffaello Sanzio. Conosciamo insieme il genio urbinate attraverso le nostre iniziative on-line! Se nel primo appuntamento abbiamo conosciuto la vita e gli ambienti di formazione di Raffaello, il secondo appuntamento in programma per giovedì 28 gennaio alle ore 19 avrà come protagonisti due dei suoi dipinti più famosi: La Scuola di Atene e Il Sogno del Cavaliere. Capolavori in grado di parlarci ancora una volta di filosofia, ricerca, bellezza, armonia… e di un tema sempre attuale e a noi molto vicino: la Scelta.