Coronavirus, nel Lazio i primi contagi della “variante inglese” del Covid

L'assessore regionale della Sanità del Lazio, Alessio D'Amato
“Nella nostra regione si è cominciata ad affacciare, con una presenza non importante come in altre regioni, la cosiddetta variante inglese. Allo stato attuale bisogna mantenere ancora alta l’attenzione rispetto alla circolazione del virus, seppure alcuni indicatori siano in lieve diminuzione” nel Lazio. Lo ha detto l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato in commissione Sanità del Consiglio regionale del Lazio.