La Capitale vuole più poteri e più fondi: al via l’assemblea con la sindaca Raggi

La sindaca di Roma Virginia Raggi
Inizierà a breve l’assemblea capitolina convocata dal presidente Marcello De Vito per discutere dei maggiori fondi e poteri per Roma Capitale. Al consiglio sono attesi anche diversi parlamentari di opposizione, da Fabio Rampelli di FdI a Roberto Morassut del Pd. L’obiettivo è condividere tra forze politiche diverse la discussione sullo status di Capitale e una richiesta unitaria. A quanto si apprende sarebbe già pronto un ordine del giorno che l’Aula potrebbe votare coesa. Nel testo che circola si spiega come l’Aula “intende avviare un percorso di metodo condiviso, sentiti i gruppi parlamentari del territorio romano” che sia “volto a sostenere la piena attuazione della riforma in materia di poteri, risorse e funzioni di Roma Capitale”. In particolare, si prevede “uno strumento operativo di confronto istituzionale tra le commissioni parlamentari competenti, la Regione Lazio, la Città Metropolitana e Roma Capitale”. De Vito da tempo è impegnato per aggregare sul tema tutte le forze politiche cittadine. Oggi alla seduta parteciperà anche la sindaca Virginia Raggi e Giuseppe Brescia (M5s), presidente della commissione affari costituzionali della Camera.