Cerveteri: incivili estirpano l’albero piantato alla Banditaccia da “La Foresta che Avanza”

Il 21 Novembre scorso, in occasione della giornata dell’albero, come ogni anno i volontari dell’associazione ambientalista “La Foresta che Avanza” avevano piantato un albero di ulivo a Cerveteri nella zona della necropoli della Banditaccia, per poi continuare come sempre a prendersene cura. Proprio oggi i volontari dell’associazione quando si sono recati sul posto per annaffiare l’albero si sono accorti che qualche incivile lo ha estirpato per portarselo a casa. Tanta la rabbia da parte dei volontari per il vergognoso gesto. “Ora, vorrei dire al miserabile che ha ritenuto di estirparlo – a parlare in un post è Francesco, volontario dell’associazione – e portarselo a casa che ogni volta che lo annaffierà dovrà pensare al suo gesto e, un po’ ogni volta, provare un pezzetto di vergogna. Spero mi leggerà, – conclude Francesco – così saprà che ha tolto un po’ di verde alla collettività, ma sono certo che purtroppo quella pianta non crescerà bene, le cose che vengono da un brutto gesto perdono una parte della loro genuina salubrità. Vale anche per le persone ovviamente.”