Caos Pd, ultime ore di riflessione per Enrico Letta prima di sciogliere la riserva

L'ex premier Enrico Letta
Enrico Letta arriverà, a quanto si apprende, nel pomeriggio a Roma da Parigi. L’ex premier avrà contatti anche con i fedelissimi nelle ultime ore di riflessione prima di sciogliere la riserva sulla candidatura alla segreteria del Pd. Nato a Pisa in Toscana, in una famiglia numerosa, figlio di Anna Banchi, di origini sassaresi e toscane, e del matematico Giorgio Letta, che insegna all’Università di Pisa. Ha un fratello, Vincenzo (1971), ed è nipote del politico di centro-destra Gianni Letta, uno dei principali collaboratori e stretto consigliere di Silvio Berlusconi e di conseguenza cugino del figlio di questi, l’amministratore delegato di Medusa Film Giampaolo Letta. È altresì nipote della Vicepresidente della Croce Rossa italiana Maria Teresa Letta e dell’archeologo e docente di storia romana presso l’Università di Pisa (come il padre) Cesare Letta. La famiglia Letta è originaria della Marsica, in provincia dell’Aquila, dove il nonno di Enrico, Vincenzo Letta — nativo di Aielli (paese del quale fu anche podestà) e sopravvissuto al terremoto della Marsica del 1915 — esercitò per decenni la professione di avvocato.Dopo aver trascorso parte dell’infanzia a Strasburgo, frequenta la scuola dell’obbligo. Completa gli studi di scuola superiore a Pisa, dove frequenta il liceo classico Galileo Galilei e fin dalla quarta ginnasiale partecipa alle attività del Movimento Studenti di Azione Cattolica. Si laurea in scienze politiche (indirizzo politico-internazionale) all’Università di Pisa nel 1994 con la votazione di 110 e lode. Consegue il dottorato in Diritto delle Comunità Europee presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. È stato professore a contratto presso l’Università Carlo Cattaneo tra il 2001 e il 2003, presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa nel 2003 e presso l’École des hautes études commerciales di Parigi nel 2004.