Coloriamo la nostra città: progetto avanti tutta a Boro San Martino

“Proseguono i lavori di riqualificazione a borgo San Martino e inerente scuola. Grazie al presidente Luigi Bucchi e al preside Agresti per la fiducia nel progetto e all’accoglienza degli abitanti del borgo e al GESTORE del BAR che ci ha preparato il pranzo. Grazie all’artista Antonella Pirozzi che ha omaggiato la figura della donna nella vendemmia. Grazie ad Andrea Puca che con la sua passione, le sue pennellate e sfumature ha immortalato una famiglia al ritorno campi. Grazie alle artiste Fabia Brunori e Martina Troiano per il bellissimo paesaggio e campo di girasoli. Grazie all’artista Alessio Gazzola per omaggiare Giuliano Gemma. Ed un grazie speciale a Stefania Tartaglione per i suoi colori allegri e gioiosi per i più piccoli. I lavori di riqualificazione e completamento di alcune opere continueranno domani e nei prossimi giorni, per poter riconsegnare una scuola più gioioia e colorata, aspettando il contributo delle artiste Monica Marra, Stefania Paolucci e Pamela Alfieri. Supportateci e continuate a donare”. Sono le parole dell’organizzazione direttamente dal profilo social.
AGGIORNAMENTO del 30.03.2021 ore 18.10

Bucchi: “Borgo San Martino una galleria d’arte a cielo aperto”

“Complimenti a tutti gli artisti per le opere realizzate o in fase di realizzazione in un borgo della riforma agraria che è anche uno dei punti panoramici più belli del comprensorio”. Così il presidente del Comitato di Zona, Luigino Bucchi che aggiunge: “Doveroso, inoltre, un grazie a tutti per aver accettato di partecipare con entusiasmo all’iniziativa di riqualificazione di borgo San Martino promossa dal Comitato di zona della frazione Cerveterana e dal Preside Riccardo Agresti per quanto riguarda il plesso scolastico. Un grazie speciale al regista del gruppo di “Coloriamo la nostra cittá”, Donato Ciccone che ha coordinato i lavori. Grazie al bar del borgo che si è reso disponibile offrendo il pranzo agli artisti, alla cantina Valle del Canneto che ha omaggiato i partecipanti con vino della propria produzione e a tutti quelli che hanno ritenuto opportuno di lasciare al bar un piccolo contributo per abbattere le spese dei materiali. Grazie anche a chi, anziché mettersi a disposizione, non ha perso l’occasione per regalare critiche. I lavori proseguiranno anche nei prossimi giorni”.