Napoli, investì e uccise due giovani che lo avevano rapinato del Rolex: il 25enne è stato arrestato per omicidio volontario

Il luogo della tragedia a Napoli
Era già indagato a piede libero per omicidio volontario, ora nei confronti di Giuseppe Greco, 25 anni, incensurato, è stato disposto il fermo: deve rispondere della morte di Ciro Chirollo, 29 anni, e Domenico Romano, 39 anni, entrambi con precedenti. Testimonianze, sopralluoghi e l’acquisizione di numerosi filmati da sistemi di videosorveglianza privati a Marano, nel Napoletano, hanno chiarito la dinamica. Cinque giorni fa il venticinquenne, a bordo della sua Smart For 4, ha inseguito i due che fuggivano in sella a uno scooter Honda T- Max dopo avergli rapinato il Rolex, li ha investiti e uccisi. Sul posto furono trovati l’orologio, la pistola usata dai banditi per minacciare Greco e l’auto distrutta nell’impatto contro un muro. Disseminati in strada pezzi di carrozzeria dello scooter e della vettura che sono serviti a ricostruire la dinamica.